Uomini: ecco cosa detestano delle donne

Le cinque regole per non farsi mollare

FOTOGALLERY

anche le vip sbagliano

-

Il termine "detestare" è forse eccessivo, ma, come le donne hanno un ricco elenco di comportamenti maschili che non sopportano, anche gli uomini hanno una lista di atteggiamenti femminili che trovano inspiegabili. Ecco un elenco dei cinque comportamenti che gli uomini trovano più detestabili quando escono con una donna, e come aggirare il problema.

  • L'ossessione delle ex Abbiamo tutti e due trent'anni, perciò è impensabile che non abbiamo avuto altre esperienze, eppure la mia ragazza non molla sulle mie due ultime ex. Non so se sia per gelosia o insicurezza, o perché non può fare a meno di mettere il dito nella piaga, ma mi manda in bestia; certe volte, magari mentre stiamo facendo qualcosa di piacevole o siamo a letto, se ne esce con frasi come: "Lo facevi anche con Emma? Era meglio o peggio con lei?". Liam, 30 anni

    Gli uomini non riescono a comprendere il bisogno delle donne di sapere tutto nei minimi dettagli. Per noi ha senso capire a fondo come il nostro uomo è diventato quello che è, ma a lui diamo l'impressione di essere ossessive.
    È tremendo sapere che prima di noi ci sono state altre donne, ma risvegliare ricordi che lui ha praticamente rimosso e, più in generale, rovistare nel suo passato sentimentale, è una perdita di tempo per noi e per lui. Qualsiasi cosa sia successa non ha nessun peso sulla situazione attuale, a meno che voi non vogliate dargliene. È con voi, ha scelto di stare con voi, è tempo di dimenticare il passato e concentrarsi sul presente, soprattutto se volete avere un futuro con lui.
     
  • Il bisogno di contatto continuo
    "A un certo punto uscivo con una ragazza che mi mandava trenta sms e dieci e-mail al giorno: trasudava insicurezza e eccessivo bisogno di attenzioni." Jack, 28 anni

    Telefono/sms/e-mail/mms/bluetooth: la tecnologia rende possibile tenersi in contatto continuo. Se questo risponde alla vostra idea di paradiso d'amore, rifletteteci ancora un po'. Magari volete solo farvi vive, fargli sapere che lo pensate, mandargli un messaggio carino, ma gli uomini interpretano questo comportamento come soffocante. Se dovete comunicare qualcosa di importante, fatelo, se volete mandare un messaggio affettuoso, fatelo, ma non fatelo più di una volta all'ora.

     
  • Due pesi e due misure
    La mia ragazza è furiosa perché non lavo mai i piatti e dice che la tratto come una schiava solo perché è una donna, però lei non va mai a fare benzina, non porta l'auto a lavare e neppure a fare il tagliando perché, secondo lei, quella è "roba da uomini"
    Tom, 30 anni

    Volete pari opportunità, ma anche che vi tratti come delle principesse. Volete che dimostri il suo affetto, ma non volete dirgli che avete bisogno di più affetto. Siete furiose, e quando vi chiede "Cosa c'è?" gli rispondete "Niente". I comportamenti contraddittori gettano lo scompiglio nella mente degli uomini e rendono la comunicazione praticamente impossibile. Dovete dire e fare quello che sentite.
     
  • Comportamenti deliranti
    "Uscivo con una ragazza, poi, quando l'ho mollata, si è parcheggiata con la sua auto davanti a casa mia per una settimana intera. Da pelle d'oca."
    Max, 30 anni

    Gli uomini vivono nel terrore della "pentola a pressione" (la donna che da irresistibile gattina erotica si trasforma in un mostro delirante). La donna in questione è del tipo che manda venticinque sms al giorno, scrive e-mail di sette pagine e sta alle costole della sua preda.
    Non importa se è per colpa di quell'uomo che siete diventate psicopatiche, nessuna dose di comportamenti irrazionali riuscirà mai a persuadere un uomo che siete la donna ideale, quindi evitate.
     
  • Rifiuto di capire
    "Le ho spiegato che non volevo una storia seria, che volevo solo divertirmi un po', volevo uscire con altre donne e lei ha detto che non c'era problema. Due settimane dopo mi ha accusato di averla usata e di averle spezzato il cuore."
    Patrick, 30 anni

    A chi non è capitato di incontrare un uomo e di minimizzare la sua iniziale riluttanza attribuendola alla "paura di legarsi", "è stato ferito dalla sua ex" e/o "preferisce andare per gradi"? In realtà, se state cercando delle giustificazioni per il suo atteggiamento, state solo tentando di non vedere i fatti, e cioè che vi sta dicendo che non gli piacete abbastanza. "E allora perché non me lo dice", pensate; ebbene, ve lo sta dicendo nel modo in cui si esprimono i maschi; non vuole che lo etichettiate come un tipaccio, né vuole ferirvi, quindi ci gira intorno sperando che voi capiate i segnali.

 

Testo tratto da: Uomini istruzioni per l'uso di Anita Naik, Morellini

Di•Lei è offerto da