Cosa fare dopo aver mangiato troppo

Ti sei abbuffata? Ecco i rimedi che ti aiuteranno a digerire e sentirti meno gonfia

-

Non è facile trattenersi davanti a un pranzo o una cena succulenta. Quindi cosa fare dopo aver mangiato troppo? Se vi aspetta un buffet succulento, preparatevi facendo spuntini leggeri (ecco qui i trucchi ammazzafame, di modo da non arrivare affamate e tuffarvi sulle portate. Mastricate lentamente. Sembra un consiglio banale ma dovete sapere che possono passare anche 30 minuti prima che lo stomaco comunichi al cervello il senso di sazietà, perciò è consigliabile mangiare piano. Poi, la scelta: cercate di prediligere le verdure (qui trovi 10 verdure alternative per chips sane e buonissime - ricette), poiché contenendo molta acqua vi daranno presto un senso di sazietà. A proposito di acqua, ricordatevi di bere molto (questo dovreste farlo sempre) perché l'acqua vi aiuta nella digestione nei processi metabolici, per sopravvivere all'abbuffata.

Cosa fare dopo aver mangiato troppo: bevi una tisana
Vi consigliamo il "super tè rosso", ovvero il Rooibos. Si tratta di un tè dal gusto speziato che, tra le altre cose, aiuta la digestione. Altra tisana consigliatissima è quella di cicoria, che aiuta la cistifellea a svuotarsi e rilassa la muscolatura della pancia. E' indicata in caso di gonfiori (ecco come sgonfiare la pancia).

Cosa fare dopo aver mangiato troppo: dite addio al drink dopo cena
Amate sorseggiare un bicchierino di porto, sherry, marsala dopo aver mangiato troppo, pensando che non sarà certo quello a fare la differenza? Non è esatto. E' solo un bicchierino, ma contiene fruttosio, che può essere difficile da assorbire. Questo zucchero passa attraverso l'intestino tenue e il colon, dove i batteri lo scompongono e in questa fase rilasciano gas. Quindi sappi che quel bicchierino non ti aiuterà a digerire e in più probabilmente ti farà sentire gonfia.

Cosa fare dopo aver mangiato troppo: fai felice il tuo cane
La voglia di buttarsi sul divano a sonnecchiare è tanta, dopo una bella mangiata. Ma ve lo proibiamo! Muovete quel sedere e andate a fare due passi. Portare  fuori il cane: vi sentirete meglio. Secondo uno studio tedesco una passeggiata post-pasto (non necessariamente a passo sostenuto), favorisce la digestione, mentre un caffè espresso non ha effetti significanti su di essa.

Cosa fare dopo aver mangiato troppo: carbone vegetale
Aria nella pancia? Buttatevi sul carbone attivo in comoresse. Il carbone vegetale assorbe l'eccesso di gas nel tratto intestinale. Tuttavia non va assunto tutti i giorni e l'uso va controllato se si stanno assumendo dei farmaci, perché potrebbe annullarne i principi attivi: è consigliabile far trascorrere almeno due ore per preservarne l’efficacia.

Cosa fare dopo aver mangiato troppo: menta piperita
Caramelle e tè alla menta rinfrescano l'alito ma non solo: la menta piperita è un ottimo alleato contro nausea e indigestione. Se però l'abbuffata vi ha causato bruciori di stomaco, è meglio evitarla, poiché ha effetti rilassanti l'esofago, permettendo all'acidità di stomaco di risalire aggravarsi.

Cosa fare dopo aver mangiato troppo: i lassativi non servono a niente
Alcune donne pensano erroneamente che assumendo i lassativi si svuoteranno più velocemente. Ma i lassativi combattono la stitichezza (stitichezza: prevenzione, rimedi) e aiutano a svuotare il colon, non lo stomaco dove si trova il cibo che hai appena consumato. Il cibo deve ancora passare attraverso l'intestino tenue e poi nel colon, un processo che può richiedere ore e ore (anche un giorno).

 

 

Di•Lei è offerto da